La storia entra in casa: mobili ispirati ai maestri del design

maestri del design

“Se ignori stupidamente la bellezza, presto ti troverai a vivere senza di essa. La tua vita sarà impoverita. Ma investi nella bellezza, rimarrà con te tutti i giorni della tua vita.”
Frank Lloyd Wright

Uno degli errori più comuni nell’arredare casa è quello di riempirla di oggetti e complementi d’arredo rendendo gli ambienti troppo caotici e disordinati. In realtà spesso basta sottrarre, invece che aggiungere, e affidarci a pochi, pochissimi, elementi d’arredo veramente d’impatto.

Arricchire la vostra casa con oggetti di design significa affidarsi al classico, e il classico non passa mai di moda. Ecco che Infabbrica ha selezionato per voi un arredo ispirato alle creazioni “intramontabili” dei maestri più importanti del design e del mobile.

Il nostro viaggio nella storia del design inizia con questi tavolini da caffè ispirati alle opere degli Shakers, comunità di calvinisti puritani che ha avuto il massimo culmine a metà dell’Ottocento e il cui nome “agitatori” deriva dalle loro particolari riunioni, piene di movimenti fisici e gestualità. Le comunità di Shakers applicavano le loro credenze religiose a tutti gli ambiti della loro vita, inclusi abbigliamento e arredamento; i loro mobili, privi di elementi decorativi, sono diventati negli ultimi anni particolarmente apprezzati dai designer e ricercati come mobili d’epoca dallo stile minimalista.

Nella versione con e senza cassetto, questi tavolini da caffè in legno massello tinto ciliegio richiamano la rigidità e l’eleganza dei mobili degli Shakers, e possono essere utilizzati anche come comodini, dando un tocco di stile e raffinatezza a qualsiasi ambiente.

 

maestri del design

Tra gli architetti più importanti del Novecento, Frank Lloyd Wright creò la filosofia dell’ “architettura organica”, in armonia con la natura ma su misura per l’uomo. Ai suoi lavori si ispira questa particolare seduta Barrel dal sapore classico realizzata in legno massello di ciliegio. Sembra costruita su misura, grazie alla particolare forma avvolgente, garantendo una comodità e una classe senza pari.

 

maestri del design

Richiama le atmosfere dei giardini zen, questo tavolino da salotto con base in legno massello e piana in vetro. Proprio ai giardini zen si rifaceva infatti Isamu Noguchi, scultore, architetto e designer statunitense di origini giapponesi, che nei suoi lavori e nei suoi complementi d’arredo cercò sempre di esprimere l’unione tra la cultura orientale e occidentale che caratterizzava le sue origini.

maestri del design

Marcel Breuer è attualmente considerato uno dei designer contemporanei tra i più importanti e significativi. Formato nelle scuole Bauhaus di Weimer, è però sotto l’influenza del movimento artistico De Stijl che l’artista ungherese crea la celebre linea di arredi con strutture tubolari in metallo cromato. Come quella di questa seduta Cesca con schienale in paglia di Vienna; ricercata ed essenziale, perfetta per stupire i tuoi ospiti e arredare con classe e bellezza.

maestri del design

Il nostro viaggio tra i maestri del design termina con Charles Rennie Mackintosh, esponente più famoso dell’Art Nouveau nel Regno Unito. Ai suoi lavori rimanda il nostro tavolino ad ante richiudibili, soprattutto nel suo basamento reticolare, dettaglio che Mackintosh richiama in molte delle sue creazioni: arredi dalle linee essenziali e con sviluppi spesso verticali, senza mai dimenticare la funzionalità. La bellezza pratica di questo tavolino, infatti, lo rende un elemento classico ma sempre attuale, garantendo un’eleganza senza tempo e un considerevole colpo d’occhio nell’arredamento di qualsiasi ambiente. 

maestri del design

 “Lasciate che ogni artista si sforzi di trasformare il suo fiore in una bellissima cosa viva, qualcosa che saprà convincere il mondo che ci possono essere, e ci sono,cose più preziose, più belle – più durature della vita stessa.”
Charles Rennie Mackintosh

˜

Credits: Infabbrica, Pinterest

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>