Il Feng shui in casa: consigli di arredo per vivere in un ambiente di benessere ed equilibrio

Un’antica disciplina orientale che entra in gioco sempre più spesso quando ci si appresta ad arredare una casa.

Stiamo parlando del Feng Shui, disciplina nata in Cina, ormai sulla bocca degli architetti di tutto il mondo. Ecco di cosa si tratta e quali regole impone all’interior design.

Cos’è il Feng Shui e quali sono le sue regole

Origini antiche e una filosofia legata alla natura e all’armonia che l’essere umano deve sempre ricercare con il tutto che lo circonda. Ecco le basi e i principi fondamentali del Feng Shui.

Feng Shui: di cosa si tratta

Letteralmente, la parola cinese Feng Shui, significa “vento e acqua”. Concetti come quelli di cielo (che contiene il vento) e di acqua simboleggiano quanto di più essenziale è necessario alla vita.

cavalletti in legno per scrivania
Cavalletti in legno per scrivania Giotto

Il Feng Shui è un’antica disciplina che guida a una serie di pratiche, che vanno dalla lettura all’ interpretazione del paesaggio, delle forme delle costruzioni e degli spazi interni agli edifici, mirate a impedire che influssi negativi colpiscano gli edifici e gli uomini che vi abitano.

La ricerca di un equilibrio, naturale ed essenziale è lo scopo centrale del Feng shui.

I principi e del Feng shui

Il Feng shui si concentra soprattutto sui concetti di bello, in senso estetico, di armonia delle proporzioni e di giusto sfruttamento del territorio.

Un altro fondamento della disciplina è la così detta Geomanzia, ovvero lo studio degli equilibri sottili, come le energie della terra, quelle telluriche e del cielo, oltre alle cosmiche, che vanno capite e indirizzate per creare una situazione favorevole agli insediamenti umani.

Trovare l’equilibrio in casa: non solo Feng Shui

Il Feng shui è solo una delle discipline che bisogna conoscere per creare ambienti che assicurino benessere ed equilibrio a chi li abita.

tavolino da soggiorno
Tavolino pieghevole Ambrogio

La casa è il luogo in cui trascorriamo più tempo ed è essenziale fare in modo che ci possa donare non solo benessere fisico ma anche psicologico. Per raggiungere questo obiettivo è importante seguire le regole del Feng shui, ma occorre anche conoscere, ad esempio, le basi dell’armocromia, imparare a fare decluttering, sfruttare al meglio la luce naturale e usare materiali naturali.

Consigli pratici per arredare casa secondo il Feng shui

Progettare una casa nel rispetto dei principi del Feng shui non è cosa da poco!

Per raggiungere uno stato di armonia perfetta tra le persone e l’ambiente, occorre scegliere i giusti colori e i giusti materiali, oltre a selezionare i mobili più adeguati e disporli secondo regole ben precise. Specchi ed elementi di acqua non devono mancare, ma sempre a patto di seguire alcuni consigli.

appendiabiti in legno
Appendiabiti da parete Frank

Il Bagua nel Feng Shui

Per comprendere come applicare i dogmi del Feng shui, occorre partire dal concetto di Bagua, ovvero dalla mappa delle energie.
Il termine cinese Bagua significa letteralmente otto numeri (Ba = otto, gua = numero). Applicandolo all’arredo, i numeri corrispondono a delle aree della casa, il suo significato diventa quindi 8 aree. Il Bagua, applicato all’architettura, è infatti, una sorta di schema che aiuta a ricondurre ogni area della casa ad ogni area della vita.

bagua simbolo

Esistono due tipi di Bagua:

  • Il Bagua Classico: fondamentalmente un ottagono composto dagli 8 gua e dove il centro è lo yin-yang, che si attiene alla tipica suddivisione della casa in 8 aree, collegate rispettivamente a fama, denaro, salute, crescita spirituale, carriera, amore, creatività, persone;
  • Il Bagua Occidentale: che si basa su quadrato diviso in nove aree anziché otto: ricchezza e prosperità, fama e reputazione, amore e relazioni, salute e famiglia, benessere, creatività e bambini, saggezza e auto-coltivazione, carriera, persone volenterose e viaggi.

In entrambe le versioni, i Gua sono associati ai cinque elementi a cui sono riconducibili le forze primordiali: acqua, terra, metallo, legno e fuoco. Tra i due tipi di Bagua, il più semplice da applicare nelle nostre case è la versione Occidentale, perché le aree della “griglia” sono quadrate e rendono lo schema più facilmente sovrapponibile alla planimetria reale della casa.

Ecco, dunque, come assegnare ogni spazio vitale della tua casa ad un quadrante del Bagua Occidentale, rappresentante gli ambiti della vita:

  • Dividi la piantina della casa in 9 quadrati, riproducendo una griglia 3×3
  • Fai in modo che la parte inferiore della griglia sia allineata con la parete dell’ingresso; nota come, inevitabilmente, l’ingresso coinciderà con uno dei quadranti inferiori (saggezza e di auto-coltivazione, carriera o persone utili e viaggio)
  • Una volta tracciati i loro confini, riempi le aree con colori diversi per distinguerle in modo più evidente
  • A questo punto puoi rilevare in quale quadrante “cade” ogni stanza ed esaminare se il corrispondente ambito della tua vita funziona o vacilla: nel secondo caso, forse, dovresti riequilibrare qualcosa proprio in quella stanza, seguendo i consigli del Feng shui!

Il modo migliore per applicare il Feng shui all’arredamento della propria casa è, dunque, quello di sovrapporre il Bagua alla planimetria reale, per assegnare ogni area dello spazio a un gua. Da questo lavoro preliminare, dipenderanno le scelte da fare per ogni stanza della casa.

bagua feng shui

I colori e i materiali nella casa Feng Shui

Ogni gua avrà i suoi colori, per questo la Bagua è così importante! Una volta consolidata la divisione della casa in queste otto aree, per scegliere le giuste tinte basterà ricordare che:

  • il giallo, l’ocra, marrone, albicocca e oro appartengono all’elemento terra
  • Il verde appartiene all’elemento legno ed è associato all’equilibrio, all’armonia, alla pace
  • Il nero rappresenta il lavoro, il potere, il denaro e stimola l’immaginazione
  • Il blu ha potere calmante, appartiene all’elemento acqua
  • L’azzurro è l’ideale in spazi piccoli e combatte l’insonnia, come il blu, appartiene all’elemento acqua
  • Il bianco in Cina è il colore del lutto, dunque, è poco valorizzato dal Feng Shui, ma è comunque ideale per illuminare e dare un senso di ordine.
  • Il grigio si associa a equilibrio e stabilità
  • Il rosso è il colore della fortuna e della passione, oltre che della gioia e della crescita.
  • L’arancione trasmette felicità ed energia creativa
  • Il rosa rende accoglienti e leggeri gli ambienti.

Per quanto riguarda i materiali, il Feng shui predilige sempre quelli naturali, come il legno, la pietra, il metallo e i tessuti. Il legno è considerato un materiale vivo, quindi è ideale per ogni componente d’arredo, la pietra va usata con misura, mentre i tessuti naturali, come il lino la seta, il cotone e la lana devono abbondare in camera da letto perché frenano il flusso dell’energia. 

Arredare casa Feng Shui: i mobili e la disposizione

Scegliere i mobili giusti è (forse) l’ultima mossa per la casa Feng shui ma non certo la meno importante.
Nel selezionare i mobili, occorre sempre tenere conto delle regole appena viste, soprattutto in fatto di colori e materiali.

Il legno è sempre il materiale da preferire per i mobili e i colori dipendono dalla zona a cui essi sono destinati.
Ecco qualche esempio di mobile in relazione all’ambiente a cui può essere destinato:

vaso di design
Vasi design Capri

Sempre parlando di mobili, il Feng shui, non ne detta solo regole riguardanti la tipologia ma anche la loro disposizione: considerare i punti cardinali e la relazione con altri elementi, come le porte e le finestre è fondamentale.

Anche tu vuoi fare in modo di trasformare la tua casa in un luogo dove possano regnare benessere e armonia? Allora prendi bene nota delle regole del Feng shui che ti abbiamo elencato qui sopra e scegli i mobili giusti per metterle in pratica nello shop di Infabbrica!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>