Quando progetti l’arredo della tua casa, non commettere questi errori!

Arredare una casa significa studiare e successivamente realizzare una composizione… Possibilmente senza commettere errori d’arredamento! Un po’ come se mobili, complementi e accessori fossero gli elementi di una natura morta dipinta o i pezzi di un puzzle. Prova a prendere come riferimento proprio questi due esempi e a visualizzarli nella tua mente: quello che stai vedendo, in entrambi i casi, è un unico soggetto fatto di piccole parti e non solo un insieme di tanti piccoli pezzi che occupano casualmente la stessa porzione di spazio.

Lo stesso tipo di immagine è quello che dovrebbe risultare dalla realizzazione dell’arredo della tua casa: un insieme unico di tanti elementi uniti al fine di creare un ambiente armonico.

Per raggiungere un risultato appagante alla vista e comodo per l’uso quotidiano è importante mettersi all’opera conoscendo fin dal principio gli errori da evitare quando si arreda casa per non rimanere delusi dopo tante fatiche… E soldi spesi! Eccoli:

1-Non scegliere uno stile

La scelta di uno stile secondo cui arredare una casa è la chiave per garantire ai tuoi ambienti coerenza ed evitare accostamenti tanto coraggiosi quanto disturbanti.

Prima ancora di cominciare a pensare a come distribuire gli arredi in casa è fondamentale scegliere uno stile tra i tanti, che possa il più possibile rispecchiare la tua personalità. Solo così, una volta completata, potrai sentire la casa TUA al 100%!

2- Vincolare tutto alle dimensioni della casa

divano made in italy
Divano letto moderno Mick

Non pensare che tutti i mobili della casa debbano essere proporzionati alle sue dimensioni. Per intenderci, ad esempio, in una casa piccola non dovrai per forza mettere il divano più piccolo (e scomodo) che riesci a trovare! Potrai semplicemente scegliere il divano che più ti piace (con criterio, chiaro) e costruire di conseguenza, attorno ad esso, il resto dell’arredo.

3- Costruire gli ambienti in base alle sole convenzioni

Per l’arredamento della tua casa, dimenticati dei classici detti del tipo: “Si è sempre fatto così”, filosofia quanto mai sbagliata in questo contesto!
Per fare in modo che la casa che stai arredando sia in tutto e per tutto la TUA casa, dovresti costruirla pensando alle tue esigenze, le tue necessità e le tue abitudini.

Facciamo un esempio: vivi da solo, il tuo lavoro e la tua quotidianità ti costringono a mangiare sempre fuori casa, nel tuo nido consumi giusto la cena, ma ai fornelli sei sempre stato negato e cucinare non ti piace per niente. Allora perché mai dovresti avere una cucina grande e super attrezzata quando sai già in partenza che non la userai mai? E che, oltretutto, andrebbe a occupare dello spazio che potresti sfruttare in un modo più utile per te, ad esempio un angolo lettura o per qualunque altro tuo hobby?

libreria di design
Libreria a parete Giostra

Tutto questo però non esclude il punto 1: sempre rifacendoci all’esempio di prima, per quanto piccola ed essenziale, la cucina che sceglierai dovrà seguire comunque lo stile prestabilito.

4-Limitarsi a sfruttare le pareti…

…Per dividere gli spazi e per disporre i mobili.
Non soltanto i muri possono dividere due ambienti: si possono creare delle vere e proprie stanze utilizzando mobili come librerie. Oppure, in un’ampia zona giorno openspace potresti utilizzare una credenza, un divano o un mobile porta TV per creare un’area relax separata dalla zona pranzo, o magari per realizzare un intimo salottino.

Le pareti, inoltre, vengono troppo spesso prese come guide alle quali dover obbligatoriamente adagiare i mobili. Ma chi lo dice?! Posizionare i mobili soltanto lungo i muri è altamente limitante. Utilizza anche lo spazio interno alle stanze, il risultato sarà più dinamico, moderno e di certo non banale!

5-Trascurare l’illuminazione

Spesso si dà per scontato che le stanze vadano illuminate con il solito, classico lampadario al centro del soffitto, ma ancora una volta ci troviamo di fronte a una finta regola.

lampada a sospensione stile industrial
Lampada sospensione industriale Grunge

L’illuminazione è un fattore importantissimo per la definizione di un ambiente e una sola fonte di luce centrale non può che essere limitante.

Giocare con punti luce e ombre aiuta a movimentare gli spazi, oltre che a creare diversi tipi di atmosfera a seconda di come andrai a disporre delle lampade da terra, delle appliques o delle lampade da tavolo.
Anche in questo caso, rimani fedele allo stile! Se hai scelto lo stile industrial inserirai lampade come quelle della serie Vintage in ferro e ceramica di Infabbrica. 

6-Non pensare agli specchi

Gli specchi non servono soltanto ad alimentare la nostra vanità! Come uno specchio è indispensabile in bagno, per la cura personale e in camera da letto, per vestirsi, nelle altre stanze della casa può svolgere funzioni altrettanto importanti.

specchio di design made in italy
Specchio grande da parete Brezza

Gli specchi riflettono la luce e aiutano a illuminare naturalmente le stanze, tolgono staticità alle pareti, movimentano lo spazio e, riflettendolo, lo fanno apparire più ampio. Un particolare non da poco quando si parla di arredare case piccole o addirittura di monolocali. Ecco qualche esempio targato Infabbrica: Narciso, Brezza e Posidonia.

Questi che ti abbiamo elencato sono i più comuni e banali errori da evitare quando si arreda casa che tutti, chi più chi meno, senza una guida potremmo ingenuamente commettere. Certo, non sarebbe nulla di irrimediabile, ma non ti piacerebbe sentirti pienamente soddisfatto di come hai arredato casa al primo colpo? Ti farebbe oltretutto risparmiare un sacco di tempo, denaro e fatica e ti darebbe la gioia di goderti al massimo la tua casa fin dal primo giorno.

Tieni sempre presente questa lista di errori e con i mobili, i complementi, gli accessori e le soluzioni d’arredo che troverai nell’e-commerce Infabbrica potrai costruire la casa che hai sempre sognato!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>