Come arredare una casa piccola: le migliori idee da mettere in pratica

come arredare una casa piccola

Arredare una casa piccola e moderna non è sempre facile: servono idee chiare. Comporre l’arredamento di una piccola casa è come costruire un puzzle, occorre individuare tutti i pezzi giusti e incastrarli in modo da farli combaciare alla perfezione, evitando che si sovrastino l’un l’altro.
Quali sono questi pezzi? Eccoli:

  • i colori
  • la gestione degli spazi
  • i mobili e i complementi d’arredo
  • i materiali.

Quali colori utilizzare in una casa piccola

Nell’economia generale di una casa i colori sono importantissimi, spesso il loro ruolo viene sottovalutato e, quando questo succede, non è raro che poco dopo sopraggiunga il pentimento.
In realtà i colori per la casa non dovrebbero mai essere scelti soltanto in base ai gusti e alle preferenze, a maggior ragione se gli spazi sono di dimensioni ridotte.

Nella definizione dell’atmosfera di un ambiente i colori hanno un potere grandissimo, forse più che qualunque altro particolare che compone una casa. Tuttavia, oltre che plasmare il mood di una stanza, i colori sono in grado di alterare la percezione visiva dello spazio e delle dimensioni, sia negativamente, sia positivamente.

colori arredo bianco

È una questione di fisica: il bianco e i colori chiari in generale hanno la proprietà di riflettere la luce, al contrario il nero e le tinte scure la assorbono, comportandosi un po’ come fossero una spugna. Da questa semplice legge universale si può dedurre che una stanza bianca dominata da tinte chiare apparirà, senza eccezioni, più ampia e ariosa, viceversa se a farla da padrone fossero colori cupi e tendenti al nero, l’ambiente potrebbe guadagnare in eleganza e intimità ma, senza i giusti accorgimenti, rischierebbe di diventare stretto e soffocante.

Nell’articolo Combinare i colori per arredare casa abbiamo voluto darti qualche semplice ma importante consiglio su come utilizzare i colori nella maniera più corretta per l’arredamento della tua casa.

Come scegliere l’arredamento per una casa piccola

Le dimensioni della casa sono un parametro importantissimo di cui tenere conto nella scelta degli arredi, per non rischiare di ritrovarti poi con delle stanze magari bellissime da vedere ma allo stesso tempo lontane anni luce da tutto ciò che è funzionalità.

tavolo consolle allungabile

Per l’arredamento di una casa piccola rappresenterà una mossa vincente scegliere dei mobili multifunzione. Se ti stai chiedendo che cosa sono questi mobili multifunzione puoi scoprirlo leggendo l’articolo dedicato ai mobili per arredare una casa piccola. Due esempi su tutti che riescono efficacemente a rappresentare questa tipologia di mobili sono i letti con contenitore e i tavoli consolle allungabili, arredi a prima vista semplici ma che celano sotto il loro aspetto tradizionale tanto spazio e una grandissima dose di funzionalità.

Scegliere mobili multifunzione non è una regola inderogabile, nulla vieta di utilizzare anche arredi più tradizionali per comporre i propri ambienti. L’importante è farlo nella maniera corretta!

Ecco qualche suggerimento

Sfruttare quanto più possibile lo spazio in verticale

Scarpiere, scaffali, librerie, sono alcuni dei mobili che più facilmente si possono sviluppare in altezza anziché orizzontalmente per guadagnare spazio. Una scelta di questo tipo diventa ancora più vantaggiosa se si cerca di contenere al massimo anche la profondità di tali mobili.

Scegliere le linee giuste per i mobili

Indipendentemente dallo stile di arredo che si sceglie per arredare la propria casa di piccole dimensioni, saranno molto importanti anche le forme dei mobili. In una piccola casa, sono ideali mobili dalle linee morbide con i quali realizzare composizioni sinuose che si inseriscono negli ambienti con armonia. Al contrario, i mobili caratterizzati da linee dure e “spigolose” danno la percezione di occupare volumi maggiori – e in molti casi non è solo una percezione – e quindi soffocare maggiormente lo spazio.

Occorre fare attenzione però! Linee morbide, sinuose o tondeggianti non vanno confuse con la pomposità e sontuosità dei classici mobili “d’epoca” nei quali ci si imbatte di regola nei vari mercatini dell’usato. Linee morbide e curve, sì, ma sempre in riferimento ad arredi dal look “minimal”, come per esempio la sedia Bauhaus o Zebra.

arredamento-minimal

Sfruttare le pareti libere… Ma non troppo

Gestire con cautela lo spazio libero di una casa di piccole dimensioni non significa rinunciare a ogni piccola decorazione a scopo puramente estetico. Certamente in uno spazio ridotto è sempre meglio privilegiare la funzionalità ma è altrettanto vero che una casa troppo vuota rischia di apparire come un luogo asettico e senza vita. Una casa deve essere viva per poterne godere fino in fondo!

Ecco quindi che è sempre consigliabile dedicare qualche centimetro quadrato a degli elementi decorativi come quadri, stampe o fotografie, ovviamente senza abusarne per non togliere luce agli ambienti. È ben anche evitare le cornici antiche, o meglio non esagerare, preferendo piuttosto i modelli moderni, più sottili e lineari.

L’alternativa funzionale a quadri e altre decorazioni sono le mensole, che in una casa piccola diventano, oltre che elemento estetico, anche un supporto utile per libri, stoviglie o quant’altro. Le mensole in vetro, per esempio, sono perfette per gli spazi ridotti, danno movimento alle pareti senza togliere luce.

E se cerchi qualcosa di ancora più interessante, le mensole luminose sono quello che fa per te, in grado di dare personalità ed eleganza ad un qualsiasi ambiente.

Altri oggetti da non trascurare per la loro utilità in una casa piccola sono gli specchi: uno specchio appeso a una parete ha la grande capacità di donarle profondità oltre che riflettere la luce naturale nelle stanze rendendole più luminose.

Per approfondire ti consigliamo di leggere:
InFabbrica: una passione speciale per l’arte degli specchi
Mensole moderne per arredare la tua camera da letto

mensole-vetro

Gestione corretta dello spazio in una piccola casa

Come abbiamo già anticipato, lo spazio non deve essere né troppo libero, né troppo occupato: nel primo caso rischieresti di ottenere una casa spoglia, fredda e decisamente poco accogliente, nel secondo, al contrario, ti potresti ritrovare in un ambiente claustrofobico e opprimente.

Anche se i mobili sono una tua grande passione, devi tenere sempre ben presente che in una casa piccola non puoi strafare. Dovrai comporre il tuo arredamento cercando di coniugare comodità ed estetica con il giusto equilibrio.
Divisione e gestione degli spazi

In una casa di piccole dimensioni sarebbe preferibile eliminare eventuali muri che separano degli ambienti i quali, invece, potrebbero convivere a tranquillamente senza divisioni. Si pensi per esempio a quei piccoli appartamenti dove ingresso e soggiorno, o soggiorno e angolo cottura, sono separati da pareti. In questi casi, se lo spazio non abbonda, compatibilmente con le caratteristiche strutturali dell’immobile si possono eliminare i muri e realizzare una divisione funzionale degli ambienti ricorrendo a strategie differenti.

Per approfondire leggi anche:
Arredare con le librerie moderne, versatilità e stile al primo posto!
Librerie a muro: 10 idee di design per arredare con il Made in Italy

Ogni zona della casa dovrà in ogni caso essere ben definita per mantenere un certo ordine, se necessario sfruttando proprio i mobili come divisori per gli ambienti: per esempio una libreria a giorno può separare l’ingresso dal living o magari, in una zona giorno open space, creare una distinzione tra angolo cottura e soggiorno.

Proprio in ambienti come quest’ultimo, dove per forza di cose lo spazio utile sulle pareti potrebbe essere limitato, si possono sfruttare gli arredi per creare delle composizioni accattivanti per lo sguardo e funzionali all’utilizzo. Pensa ad esempio a una libreria a scaffale con estensione orizzontale invece che verticale, adagiata al retro di un divano.

libreria divano

Quando ti parliamo di funzionalità non ci riferiamo soltanto alla praticità di utilizzo dei mobili, anche il movimento di chi vivrà la casa deve essere sicuro e libero da impedimenti: spostarsi dalla cucina alla camera da letto non deve diventare un percorso a ostacoli né tanto meno un labirinto tortuoso!

Gestione dei ripiani

Abbiamo detto che scaffali e librerie sono mobili che si adattano particolarmente agli ambienti ristretti, l’importante è non abusarne. Riempire i ripiani di una libreria o di uno scaffale fino a farli traboccare farà perdere l’effetto arioso offerto da questa tipologia di mobile. Al contrario, si avrà l’impressione di un ambiente “troppo pieno” e quel senso di soffocamento tipico degli spazi angusti.

I materiali più adatti per allargare lo spazio in una casa piccola

All’inizio di questa pagina ti abbiamo parlato di quanto siano importanti i colori per la percezione delle dimensioni e dello spazio in una casa, ma non sono l’unico fattore responsabile in questo senso: conta tantissimo anche la scelta dei materiali. Non soltanto per quanto riguarda i mobili ma anche per gli elementi strutturali della casa, come pavimenti e serramenti, i complementi d’arredo e tutta l’oggettistica che inserirai.

Il primo consiglio che vogliamo darti per l’arredamento della tua casa piccola è di evitare in modo assoluto le superfici opache e i colori “matte”: anche se sono tanto di tendenza oggi non significa che fanno per tutti! Sono innegabilmente superfici dal grande effetto scenico, ma per loro natura non riflettono la luce, la assorbono riducendo la percezione dello spazio nelle stanze.

Sarà decisamente più saggio preferire superfici lucide, fossero anche scure sarebbero comunque riflettenti, come se potessero moltiplicare la luce. Un esempio su tutti sono le superfici a specchio, ma anche il marmo e il vetro si comportano allo stesso modo.

Di vetro e specchi ne abbiamo parlato spessissimo, sono uno dei nostri chiodi fissi, ma non soltanto per ragioni estetiche. Certo, gli arredi in vetro sono sempre raffinati ed elegantissimi, ma soprattutto negli spazi ridotti hanno una presenza leggera, passano quasi inosservati. Ci si accorge di loro per come riescono a illuminare, anche soltanto grazie alla luce naturale, ambienti scuri facendoli apparire più ampi.

Per approfondire leggi anche:
Tavoli in vetro, il cuore trasparente della casa
Vetro curvato in camera da letto, eleganza e versatilità

tavolo vetro rettangolare

Il vetro utilizzato per i mobili di Infabbrica è anche dotato di una grandissima resistenza e solidità, derivanti dalla grande esperienza dei vetrai che li realizzano e delle ricercate tecniche produttive attraverso le quali prendono forma.

Il più classico dei materiali utilizzati nell’arredamento è il legno naturale, una finitura senza tempo che esercita sempre grande fascino. Nel caso di spazi ridotti però sarebbe meglio preferire le essenze chiare come il rovere naturale o il frassino: otterrai un risultato decisamente migliore, in termini di spazio percepito, di quanto non riusciresti a raggiungere scegliendo, per esempio, per il classico noce scuro.

Anche il metallo si rivelerà una scelta vincente, per esempio combinato con il legno come nei mobili in stile industriale, un tipo di arredo in grado di combinare alla perfezione calore e leggerezza, una tipologia di mobile versatile, che si trova perfettamente a proprio agio negli ambienti più moderni e in combinazione anche con altri stili d’arredo.

Nel nostro ecommerce InFabbrica trovi tutti gli elementi d’arredo per la casa piccola di cui ti abbiamo parlato in questo articolo. Vieni a trovarci e contattaci per maggiori informazioni.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>